#matildastabene

Via A. Locatelli, 36/b, 20834 Nova Milanese MB tel 0362 173 9032 #matildacrea #ilariafranza

“L’arte deve coinvolgermi da un punto di vista esistenziale. Non basta mandarla giù, deve essere qualcosa che mi rimanga nella mente”.

Damien Hirst

Per capire, e soprattutto sentire, le opere di Ilaria Franza, abbiamo la necessità di fare un esercizio di contemplazione. Abbiamo bisogno di trovare una dimensione dell’osservare, una prospettiva. Sembrano aprirci lo sguardo verso percorsi sommersi, luoghi inesplorati. Ci chiedono di essere guardate con attenzione. Da osservatore c’è qualcosa che ci attrae, ci costringe a scrutare, che spinge il nostro sguardo oltre il visibile. L’artista non fa altro, in realtà, che metterci davanti al più eterno dei soggetti: il paesaggio. Un.limited è il titolo di tutti questi lavori. Un.limited, come l’infinito che supera lo sguardo, che diventa orizzonte, paesaggio interiore, natura pura. Infinito come qualcosa che si modifica senza sosta in un ciclo continuo, fatto di gesti che ripetendosi, trasformano. Questi paesaggi ci permettono quindi di guardare oltre l’orizzonte e oltre il paesaggio stesso. Diventano luoghi dell’anima, vedute oniriche che si mischiano e fondono l’uno nell’altra; anima e sogno, come acquerello e acqua. E così i paesaggi reali diventano astratti ed emergendo dall’acqua rendono visibile l’invisibile.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone